CASAL SELCE: Tenuta Gargiulo, un prevedibile aumento di spesa

A distanza di tre mesi, torniamo a parlare della Tenuta Gargiulo. La proprietà comunale, a seguito della donazione da parte di un privato, versa da anni in stato di incuria a causa della mancata manutenzione.

Gabriele Cantarella Ph

Inizialmente, nel Piano Investimenti 2018-2020 era stata stanziata la cifra di € 200.000,00 per la “messa in sicurezza e analisi della struttura per successivo adeguamento sismico dell’edificio”. 

A seguire, la progettazione assegnata a seguito di una procedura di gara, per un importo complessivo di € 22.000,00.

Come spiegato nell’ultimo articolo sulla Tenuta Gargiulo, i fondi non sarebbero stati sicuramente sufficienti data la gravità delle condizioni in cui versa l’intero edificio, tra il tetto, l’adeguamento strutturale e la bonifica, € 200.000,00 era una cifra troppo bassa.

Infatti qualcosa è cambiato: la somma stanziata è lievitata.

Come si legge nella D.D. CS/1871/2019, che approva il progetto esecutivo, per l’opera pubblica OP1920610001Messa in sicurezza ed analisi della struttura per adeguamento sismico ed interventi di Manutenzione Straordinaria Immobile Denominata Eredità Gargiulo” è previsto l’impegno di una somma di € 300.000,00.

Mentre, per l’opera pubblica PT20190937 “Riproposizione Messa In Sicurezza Eredita’ Gargiulo“ per € 155.699,63.

Tirando le somme, si tratta di una spesa complessiva di € 455.699,63. Più del doppio della cifra iniziale prevista.

Non resta che attendere che, una volta espletata la procedura di gara, con conseguente affidamento, i lavori possano concludersi entro i 180gg. stimati nella D.D. di approvazione del progetto.

E, soprattutto, che in questo intermezzo si inizi a pensare alle possibili destinazioni del casale una volta che sia pienamente operativo. Solo in questo caso saremmo in presenza della “cosa” più vicina a quella che oggi si definisce rigenerazione urbana.

Condividi