SELVA NERA: i membri del centro anziani intervengono sul degrado urbano

Ci eravamo occupati del camper incendiato a Via Ruffia, alle spalle di Via Morsasco, lo scorso Giugno. Dopo pochi giorni le istituzioni intervennero per rimuovere la carcassa, ma a terra rimasero diversi residui.

CellManiak

Diverse settimane dopo, alcuni residenti ci contattarono per sollecitare nuovamente le istituzioni, dal momento che oltre ai residui dell’incendio si erano aggiunti anche diversi sacchi d’immondizia lasciati dai soliti incivili, ma il nostro appello questa volta non fu recepito.

Esasperati dal degrado che circondava ormai da mesi il centro anziani di Morsasco, la loro Presidente Annamaria D’Ippolito ci ha scritto:

«vorrei segnalare lo stato di degrado e abbandono in cui versa la strada dietro il nostro centro, tanto da impedire l’accesso agli spazi adibiti a parcheggi auto. Segnalo inoltre, che tale situazione, incentiva l’inciviltà di alcuni personaggi, che, utilizza tale area come discarica abusiva».

Non abbiamo neanche fatto in tempo a ricevere la mail, che gli stessi membri del centro hanno deciso di intervenire direttamente, ripulire il perimetro e preparare in appositi sacchetti tutti i materiali raccolti.

L’appello alle istituzioni, per bocca del Presidente del Centro anziani Morsasco, è che almeno passino per raccogliere il frutto del loro lavoro.

Condividi
Nato a Roma il 26 aprile 1984. Autore di diversi articoli a carattere urbanistico. Da maggio 2011 è il Caporedattore della testata.