CASTEL DI GUIDO: intervento di bonifica sul Casale della Bottaccia

Si tratta di un edificio di una valenza storica davvero importante. Il Casale della Bottaccia risale al XVII secolo e fu, tra le altre cose, il primo ospedale della campagna romana. Oggi è uno dei tanti simboli di Castel di Guido.

NaturHouse

Purtroppo non si tratta dell’unico casale che versa in condizioni catastrofiche (basti pensare alla “Tenuta Gargiulo” a Casal Selce, di cui abbiamo parlato in varie occasioni), ma ha l’aggravante della rilevanza storica a rendere inaccettabile il suo stato di conservazione.

C’è anche da dire però che, nonostante si tratti di un edificio storico, come accade in alcuni casi, la proprietà è di un soggetto privato che sembra non avere alcun interesse alla sua valorizzazione e al suo recupero.

E a poco è servito anche il sistema di video sorveglianza lungo il perimetro dell’edificio, che non è riuscito a fare da deterrente allo sversamento abusivo di rifiuti, che lo ha ridotto in condizioni decisamente peggiori rispetto a quelle che si vedono in foto.

La discarica abusiva accanto il Casale della Bottaccia prima dell’intervento di bonifica

Condizioni che però sono (almeno momentaneamente) cambiate.

A seguito di segnalazioni da parte dei cittadini, l’Assessorato all’Ambiente del Municipio XIII, di concerto con AMA, con il gruppo di volontari “Retake Roma Castel di Guido” e con il Comitato di Quartiere, ha effettuato un intervento di bonifica rimuovendo i rifiuti.

Un lavoro importante quello dei volontari che fa bene agli occhi e fa bene al cuore.

Ci auguriamo che in un futuro (non molto lontano) sarà possibile trovare una soluzione concreta e idonea per la valorizzazione di un edificio di tale rilevanza storica.

Proprio questo aspetto è stato oggetto di discussione in una Commissione municipale dello scorso Maggio, in cui – insieme al Comitato di Castel di Guido, la Soprintendenza Speciale Archeologica Belle Arti e Paesaggio di Roma ed il Gruppo Operativi per l’Ambiente – si è cercata una soluzione che favorisca il recupero dell’edificio.

Ma ad oggi non ci sono stati ulteriori sviluppi.

Condividi