PALMAROLA: riaperta Via Carugate

Esito positivo per la vicenda di Via Carugate. A seguito dell’intervento risolutivo del guasto, la strada, dopo circa nove mesi, torna ad essere fruibile dai cittadini che avevano oramai perso ogni speranza.

CSC Edoardo Antonelli

Lo scorso Gennaio, un dissesto del manto stradale rendeva obbligatorio il transennamento e la conseguente chiusura della strada. Già da allora si ipotizzava un guasto all’impianto dei sottoservizi, data la tipologia del cedimento visibile anche a occhio nudo.

Ma dagli enti di competenza non giungeva alcuna risposta.

Le settimane passavano senza che i cittadini avessero risposta sull’andamento della vicenda, senza sapere se effettivamente di Via Carugate se ne stesse occupando qualcuno.

In questo silenzio noi, contattati dai cittadini, abbiamo dato seguito alle loro richieste.

Abbiamo trasmesso due segnalazioni a mezzo PEC, la prima il 13 Marzo ed la seconda il 3 Luglio, in cui abbiamo descritto non solo la problematica ma che le sue origini erano da rintracciarsi proprio nella rete dei sottoservizi nel tratto tra i due pozzetti di ispezione.

Dopo mesi, il 10 Settembre Via Carugate arriva tra gli o.d.g. della Commissione Lavori Pubblici e Urbanistica del Municipio:la rappresentante di Acea S.p.A., si ripropone di sollecitare un sopralluogo per verificare la competenza sul danno.

Ma ancora nessuna soluzione pratica.

Servirà almeno un altro mese ed altre due riunioni Commissione municipale prima di giungere ad un intervento da parte di Acea S.p.A.

Intervento che arriva lo scorso Venerdì 18 Ottobre e termina il giorno seguente.

Operai a lavoro per la riparazione

L’intervento è consistito nella riparazione del guasto e nella riasfaltatura provvisoria del manto stradale, a cui seguirà fra circa 30 giorni la riasfaltatura definitiva.

Neanche quarantotto ore per un danno che i cittadini hanno subito per circa nove mesi.

Che la situazione si sia risolta era tra le priorità nostre e dei cittadini. Ma a freddo ci sarà da riflettere: può considerarsi una vittoria?

C’è qualcosa da rivedere nel sistema generale o i cittadini della Capitale dovranno abituarsi a tali tempistiche e gioire solo perché “è successo qualcosa”?

Condividi