SELVA CANDIDA: a breve i lavori per il rifacimento di Via della Riserva Grande

Se pensavamo di aver scampato il disagio provocato dal cedimento del muro dell’Istituto delle Suore Caldee, risolto solo ad inizio Agosto, purtroppo ci sbagliavamo.

autoricambi palmarola

Secondo la DD n. VT/630/2019 infatti, stanno per partire i lavori di rifacimento totale (cd. manutenzione straordinaria) di Via della Riserva Grande e la conclusione dei lavori (per ora) è stata fissata al prossimo 30 Settembre.

Sarà quindi un inizio scolastico di passione, fra i lavori di Allargamento della Via Boccea ancora da terminare e quelli che interesseranno Via della Riserva Grande che sembra dovranno iniziare a giorni.

Il cantiere sarà suddiviso in quattro tratti:

  1. Primo Tratto: dall’intersezione con Via Casorezzo all’intersezione con Via Rezzato;
Primo Tratto: dall’intersezione con Via Casorezzo all’intersezione con Via Rezzato

2. Secondo Tratto: dall’intersezione con Via Rezzato all’intersezione con Via Cusino;

Secondo Tratto: dall’intersezione con Via Rezzato all’intersezione con Via Cusino

3. Terzo Tratto: dall’intersezione con Via Cusino all’intersezione con Via Ancilla Marighetto;

Terzo Tratto: dall’intersezione con Via Cusino all’intersezione con Via Ancilla Marighetto

4. Quarto Tratto: dall’intersezione con Via Ancilla Marighetto all’intersezione con Via di Selva Nera;

Quarto Tratto: dall’intersezione con Via Ancilla Marighetto all’intersezione con Via di Selva Nera

Di questo importante cantiere ci eravamo occupati nell’edizione n. 141 (Gennaio/Febbraio 2019) in cui, avendo notato l’assenza dell’ultimo tratto mancante di marciapiede, tra Via Cusino e Piazza Ines Bedeschi, indispensabile per ricollegare pedonalmente i servizi di Selva Candida (Scuola Elementare, Asilo, Parrocchia) al quartiere di Selva Nera, ne richiedevamo l’inserimento prima dell’inizio del cantiere.

La proposta venne recepita dal Consiglio del Municipio XIV che, il 3 Aprile 2019, votava all’unanimità la Mozione n. 8 “Realizzazione Marciapiede Tratto incrocio Via di Riserva Grande/Via Cusino sino a Largo Ines Bedeschi“.

Questo significa che il Marciapiede verrà davvero realizzato?

Purtroppo no, perchè la Mozione è un atto di indirizzo, di impegno, di intenti, ma non un provvedimento amministrativo con effetti giuridici immediatamente obbligatori.

Se si fosse interpellato il territorio con un certo anticipo, avremmo posto da subito il problema del marciapiede, poichè senza la sua realizzazione, proprio come accaduto per il Tratto di Via Boccea oltre il “Dazietto” si sarà persa l’ennesima occasione di migliorare, con piccoli gesti, la vivibilità di questa storica periferia romana.

Condividi
Nato a Roma il 26 aprile 1984. Autore di diversi articoli a carattere urbanistico. Da maggio 2011 è il Caporedattore della testata.