AMA: Resoconto sull’incontro pubblico per le isole ecologiche

Ieri sera presso la Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione «Auxilium» si è svolto un incontro pubblico, organizzato dal Municipio Roma XIV in collaborazione con Ama S.p.A., riguardo le aree individuate nel territorio del Municipio sulle quali realizzare le nuove Isole Ecologiche.

Gabriele Cantarella Ph

Lo scopo dell’incontro, per il quale ci si aspettava maggiore partecipazione da parte dei cittadini, era quello di presentare le finalità e i vantaggi offerti dall’utilizzo delle Isole Ecologiche, e di muovere i primi passi per valutare insieme ai cittadini l’idoneità dei cinque siti candidati ad ospitare questo tipo di strutture.

Da quanto emerso a seguito dell’intervento dei rappresentanti di Ama, sembra che si stia lavorando per portare sul territorio due isole ecologiche, e non cinque.

Nel corso dell’incontro, però, i cittadini hanno evidenziato alcune criticità legate non tanto all’utilità di una servizio che è atteso da tutta la periferia da molto tempo, ma piuttosto al criterio utilizzato per la scelta delle aree, nessuna delle quali risulta appropriata nè funzionale per i motivi sottolineati nel seguente video.

Ricapitolando, quindi, le problematiche che riguardano le diverse aree scelte sono squisitamente di carattere urbanistico.

La maggior parte delle aree individuate nella Deliberazione del Commissario Straordinario n.74 del 15 Giugno 2016, infatti, sono state scelte su dei comparti già di proprietà pubblica appartenenti a due strumenti urbanistici (Piani Particolareggiati o Piani di Recupero Urbano) di essenziale valore per il recupero, appunto, urbanistico della periferia.

Tali aree sono già destinate a servizi importanti di cui il territorio ad oggi risulta sprovvisto, quali parchi, scuole o piazze, che, nel caso in cui venissero sostituite, non avrebbero modo di essere realizzate altrove.

A tal proposito il Municipio si è dichiarato disponibile nel cercare di trovare, in connubio con i cittadini, aree alternative alle cinque citate sopra, mentre Ama ha ribadito che non verrà realizzato nulla senza prima aver trovato un accordo con il territorio.

Condividi
Nato a Roma il 25 Luglio 1995. Autore di diversi articoli inerenti la mobilità ed il Trasporto Pubblico. Redattore del Pungolo da Ottobre 2014,