VIA BOCCEA: Si avvicina la fine degli scavi per l’allargamento

Dopo 4 mesi dalla decisione del TAR, da quel famoso 12 Febbraio che affidò l’appalto alla seconda classificata EDIL MOTER s.r.l., si incomincia ad intravedere qualcosa di concreto per i lavori di allargamento della via Boccea: ebbene sì, siamo quasi agli sgoccioli della fase dei rilevamenti archeologici con la fine del rilievo topografico sulla strada romana ritrovata, (l’antica via Cornelia che corre sotto tutta Casalotti) e nel frattempo è stato dato il via libera a ricoprire gli scavi effettuati su tutta l’area che si trova oltre il distributore di benzina della via Boccea.

Inutile è stare  qui a rimpiangere il tempo perso che ha ritardato il normale iter: infatti, come dichiara anche il direttore dei lavori, la bretella che nascerà al di sopra dell’area che ospita gli antichi reperti romani poteva essere già pronta da un pezzo. Comunque sia abbiamo aspettato 20 anni per arrivare a questo punto e non sarà qualche mese di ritardo che prolungherà l’attesa a farci demordere, tant’ che è logico supporre che con l’apertura della prima bretella si entrerà nel vivo della seconda fase del progetto di allargamento e che porterà in dote, si spera, effettivi benefici al situazione del traffico locale. Nel frattempo, in attesa di ulteriori sviluppi, dopo i marciapiedi realizzati lungo la via Boccea nel tratto che incrocia il GRA, sembrerebbe che altrettanti ne verranno realizzati anche all’inizio della Selva Candida insieme ad un collegamento delle acque chiare della zona, cosa che porterà maggior sicurezza anche per i bambini che adesso per ogni spostamento rischiano quotidianamente la vita.

Purtroppo invece, per chi fosse interessato a sapere cosa ne sarà della nuova entrata della scuola Terrasanta, dovrà aspettare i progetti esecutivi assegnati ad un altra ditta e che si spera vengano pubblicati a breve, così da capire come sarà strutturata tutta la rotanda principale che occuperà proprio il bivio di Boccea – Casalotti.

Se tutto andrà come deve andare tra dieci giorni potremo dire addio alle ruspe che lasceranno il cantiere per fare spazio ai lavori di strutturazione della prima bretella; intanto vi ricordiamo come sempre di partecipare all’evento facebook creato appositamente per seguire più da vicino i lavori con foto e notizie direttamente dal cantiere.

Condividi