S. NERA: LIDIA BIANCHI LA SOLITA CARA MULATTIERA

Ebbene si, forse non arriverà mai il giorno in cui le nostre vie secondarie saranno in condizioni percorribili e Via Lidia Bianchi ne è la prova più tangibile di tutto il quartiere: a soli tre mesi di distanza ci ritroviamo, oltre ad avere un upgrade sulle vecchie voragini, con una buca profonda almeno 30 centimetri con tanto di transenne.

Gabriele Cantarella Ph

Come di consueto chi ci rimette maggiormente per l’accaduto non sono tanto i viandanti della via, ormai abituati a tanto degrado, quanto i malaugurati abitanti del fondo valle dato che sono costretti a farsi una ripida salita per arrivare all’unico mezzo della zona a cui è stato impedito il passaggio: la linea autobus 904.

Naturalmente non siamo neanche più sconcertati da tanta devastazione, ma rimane il fatto che è ovvio che una normale manutenzione non sia più sufficiente per questa strada sempre più martoriata e somigliante ad un vecchio campo di battaglia dove le mine piazzate hanno svolto bene il loro lavoro.

Ovviamente sarebbe gradita un bella riasfaltazione dell’intera via che sicuramente non arriverà. Ci auguriamo però che con il caldo alle porte (e sopratutto le elezioni) gli addetti ai lavori siano adeguatamente stimolati facendoci così l’onore di avere strade sicure e percorribili da pedoni, auto  e mezzi pubblici.

 

Condividi