S. NERA: VIA IRMA BANDIERA VS MANUTENZIONE STRADALE

Le strade di Selva Nera tornano nel mirino dei nostri segugi. E’ noto che la zona è in continua espansione, l’affluenza dei nuovi residenti è sempre più alta e uno dei motivi che attrae chi arriva ‘da fuori’ è l’impressione di essere capitati in un piccolo paradiso verde lontano dai tanti trambusti urbani: peccato però che ben presto si facciano i conti con una realtà che mortifica gli spostamenti dentro e fuori il quartiere e che porta quasi ad uno stato di alienazione con il mondo. Infatti i poveri nuovi arrivati non si rendono conto che le strade su cui sono costretti a passare sono in quello stato da tempi immemori.

Magic Car
Una delle tante voragini al centro della carreggiata

Questa volta ci soffermiamo soprattutto su via Irma Bandiera, la strada principale che collega tutte le strade secondarie della valle a Selva Nera, che è in uno stato a dir poco indecoroso: oltre ad essere costellata da un’alternanza di buche e toppe che creano più problemi di quanti ne risolvono, la strada è priva per i due terzi degli incroci della segnaletica orizzontale. Quella segnaletica, messa lì per dare la precedenza ad una linea autobus che di rado si intravede, è quasi del tutto illegibile tranne che per quella porzione recentemente ritracciata e che, vista la scarsa qualità del lavoro fatto, non può che far riflettere ancor di più sull’imperizia con cui viene svolta normalmente la manutenzione stradale sul quartiere.

Finita spesso al centro di nostri articoli è quantomeno importante ribadire che la qualità delle infrastrutture viare di Selva Nera resta di una mediocrità imbarazzante, con le istituzioni incapaci di rispondere agli appelli dei cittadini e che si comportano nei loro confronti come un cattivo ammaestratore trattarebbe le proprie tigri: ovvero fa notare loro una succulenta bistecca e dà in pasto al povero felino solo l’osso da sgranocchiare…

Condividi