MUNICIPIO XIX : VIA AL PIANO ESECUTIVO “TRAGLIATELLA”

Anche i cittadini di Tragliatella avranno la loro dose di cemento. Una new town di circa 8000 abitanti sorgerà presto nelle estreme lande nel Muncipio XIX al confine tra i Comuni di Roma,  Anguillara Sabazia e Fiumicino.  Questo in sintesi il succo del Piano Esecutivo urbanistico del nucleo abitativo ex abusivo n.19.08 “Tragliatella”, presentato ieri nel corso del processo partecipativo svoltosi presso la sala consiliare del Municipio XIX in via Mattia Battistini 464. Per chi ne fosse all’oscuro, il “quartiere” di Tragliatella, che oggi conta circa 3962 anime, sorge intorno alla metà degli anni ’70 lungo l’omonia direttrice, via di tragliatella, ed è caratterizzato dalla presenza di nuclei abitativi spontanei e residui di aree agricole. Un “quartiere” quindi cresciuto abusivamente e che  fa tutt’oggi fatica a dotarsi di infrastrutture primarie: le strade sono costellate da buche, il sistema di illuminazione pubblica è inadeguato, la rete fognaria poco ramificata e spesso non funzionante e, ad esclusione di un unico centro anziani, mancano totalmente strutture di pubblica utilità che possano favorire l’incontro sociale. Una zona quindi che paga un conto salato evidentemente anche per via della sua posizione geografica ai margini della vita metropolitana, e che immersa nel verde delle campagne capitoline subirà da qui a qualche anno un profondo interevento di “recupero” che ne cambierà fortemente l’aspetto.

Newsletter Pungolo
Uno dei momenti salienti dell'incontro in Municipio

D’altronde, la litania è sempre la stessa: le casse comunali piangono e quindi è necessario applicare nuove formule d’intervento per riuscire a reperire i denari utili alla realizzazione dei servizi di prima necessità. Da qualche anno a questa parte,  tra gli strumenti urbanistici più utilizzati per la riqualificazione dei terriori urbani e extraurbani un posto importante è occupato dai i toponimi: nel documento presentato ieri e che vi mettiamo a disposizione, si  legge infatti  che: “Il piano urbanistico in questione permetterà ai cittadini interessati dalla manovra di realizzare e completare le proprie abitazioni e nel contempo di dotare i loro quartieri dei servizi mancanti. […] Il fenomeno dell’insediamento spontaneo ha generato, nell’ambito urbano in esame la carenza di un adeguato sistema di mobilità in termini di viabilità, di trasporti pubblici e parcheggi a cui si aggiunge anche la mancanza di luoghi di aggregazione e spazi pubblici e delle indispensabili opere di Urbanizzazione“.

Giusto qualche dato in più:  il piano d’intervento avrà un area di circa 147,04 ettari e prefigura un insediamento prevalentemente residenziale con un numero di abitanti previsti pari a 7.794. Le aree destinate dal piano esecutivo al soddisfacimento del fabbisogno di aree pubbliche, relative alla S.U.L. abitativa, calcolati sul totale degli abitanti previsti (già insediati e da insediare), saranno pari a 192.625 mq, per una dotazione di circa 24,44 mq ad abitante. Le aree destinate dal piano esecutivo al soddisfacimento del fabbisogno di standard urbanistici relativi alla S.U.L. non abitativa saranno invece pari a 18.253 mq. Alle aree sopraindicate si vanno ad aggiungere 172.863 mq di strade pubbliche e verde di arredo stradale, che non sono computati ai fini del soddisfacimento degli standard.

Ulteriori informazioni in merito sono consultabili qui, direttamente sul sito del Municipio XIX.

Condividi