CASALOTTI: VORAGINE IN VIA BORGOSESIA.

146, 025 E 916 CAMBIANO CAPOLINEA

Storie di campagna

Quando si dice aggirare il problema….  E’  letteralmente questo quello che accade dallo scorso 27 ottobre in via Borgosesia a Casalotti, da quando  si è aperta una voragine che impedisce il regolare transito delle linee autobus 146,  025 e 916scuola. Sono circa quindici  giorni infatti che le suddette linee ATAC  hanno cambiato percorso non riuscendo a raggiungere il tradizionale capolinea di Largo Mombasiglio: infatti lo 025 e il 146, raggiunta via di Casalotti deviano in via Santa Seconda e via della Cellulosa per poi tornare su via di Casalotti facendo capolinea in largo Formichi e via Francesco Crucitti; sorte analoga anche per il 916scuola che limita il suo percorso all’inizio di via Borgosesia a qualche metro dalla “buca”.

Un’intera area quindi del quartiere attualmente non è raggiunta dal servizio di trasporto pubblico. Doveroso dunque rivolgerci alle istituzioni locali per cercare di capire se almeno loro, hanno scelto di imboccare la strada maestra andando dritti al problema per risolvere il disagio o se dobbiamo nuovamente aspettarci la scelta di un percorso  accidentato  spesso caro alle nostre istituzioni: “Siamo subito intervenuti per segnalare la cosa all’ACEA – ci dice Patrizio Veronelli, Assessore alle politiche urbanistiche e all’ Ambiente del Municipio XVIII – che è prontamente intervenuta nei giorni scorsi per effettuare i rilevamenti del caso.Attualmente siamo quindi ancora nella fase di accertamento dei danni e delle cause che hanno provocato il cedimento del manto stradale. Non possiamo ancora dare una tempistica ufficiale per poter ripristinare il normale servizio di trasporto pubblico in quanto i nostri tempi sono soggetti a quelli dell’ACEA. Da parte nostra c’è l’assoluta volontà di chiudere la questione in tempi rapidi ed è per questo che quotidianamente stiamo sollecitando l’ACEA ad accelerare i tempi delle rilevazioni. Confidiamo di poter procedere a delle tempestive  riparazioni e  limitare il più possibile il disagio che i cittadini di Casalotti che abitano in quella zona sono costretti a subire”.

Non si sbilancia quindi più di tanto Veronelli. Certi della volontà del municipio di rattoppare al più presto la voragine, attendiamo con la pazienza necessaria gli interventi di rifacimento del manto stradale, pronti a bussare nuovamente alle porte municipali se le cose non dovessero tornare alla normalità in tempi ragionevolmente brevi.

Condividi