SELVA CANDIDA: Don Federico Tartaglia presenta il suo libro al territorio

Presso l’Auditorium Giovanni Paolo II della Parrocchia di SS Martiri, venerdì primo febbraio si è tenuta, di fronte ad una sala gremita, la presentazione del libro di Don Federico Tartaglia: “E’ ora di leggere la Bibbia (e ti spiego come fare)” edito da Ancora.

autoricambi palmarola

Novanta minuti in cui sono stati illustrati gli aspetti fondamentali del testo ed i motivi che hanno spinto il Sacerdote ad impugnare la penna.

In primo luogo vi è il dato inconfutabile che i cattolici hanno smesso di leggere il Testo Sacro da moltissimi anni, forse a causa anche di quelli che sono stati alcuni dettami diffusi dalla Chiesa, dove la lettura della Bibbia veniva “sconsigliata” perché definita fuorviante se mal interpretata.

Eppure ignorare le scritture equivale ad ignorare Cristo.

Da li nasce la mission del libro: far tornare i fedeli a sfogliare, leggere e comprendere la Bibbia, in particolare l’Antico Testamento. Uno per uno vengono trattati e spiegati tutti i 73 libri che compongono il Testo.

Come lui stesso afferma: “questo libro ha una sola ragion d’essere: spingerti a leggere la Bibbia! Nella mia esperienza di sacerdote arrivo a dire che il 95% dei cattolici non la legge. La maggior parte non la trova né utile né interessante, per molti è noiosa e complicata, per alcuni è solo una sorta di riparo dove trovare di tanto in tanto parole di conforto.

Bruno Maggioni, illustre biblista e docente autore della prefazione al libro, con un filo di autocritica insiste sugli stessi concetti quando scrive: «Forse non siamo stati capaci di far capire che leggere la Bibbia non è un esercizio di devozione riservato a pochi, ma è una scuola di vita, per tutti. Anzi, oso dire che è la più straordinaria scuola di vita a nostra disposizione, prima ancora che un “deposito di verità”, da usare per attaccare chi non la pensa come noi».

A coadiuvare la riuscita di un obiettivo sicuramente ambizioso ma non privo di ostacoli, vi è l’impegno che Don Federico Tartaglia impiega sul campo quotidianamente attraverso la realizzazione di video e interviste, che prontamente vengono pubblicate sui suoi canali social, dove affronta, con piglio informale, le domande e i dubbi della gente comune verso la Bibbia.

Non ci resta quindi che augurare buona lettura a tutti.

Condividi