PALMAROLA: Strada che vai buca che trovi

Via Cairate

Nonostante ormai non ci occupiamo più delle singole buche che si formano in tutte le strade della periferia, riteniamo opportuno segnalarne una formatasi a seguito delle recenti intemperie su Via Cairate, in prossimità dell’incrocio con Via Agnosine.

Al di là delle dimensioni notevoli, della posizione centrale nella carreggiata e della pericolosità per la viabilità locale, la buca di Via Cairate e la condizione del manto stradale della stessa è emblematica di una situazione più generale, che grava su tutta la periferia.

Che sia a carattere di “Grande Viabilità”, in manutenzione pubblica o “privata aperta al pubblico transito”, con piogge appena più forti ovunque le strade diventano impraticabili e buche, crepe e voragini, oltre a costringere quotidianamente gli automobilisti a slalom improbabili, provocano spesso danni non indifferenti ai veicoli, ma più in generale a tutta la viabilità.

Le segnalazioni e le conseguenti “toppe” che vengono arrangiate su gran parte delle buche, per quanto momentaneamente utili, non bastano per prevenire un “fenomeno” così diffuso e frequente.

Sarebbe necessario un intervento di ripristino del manto stradale su gran parte delle arterie del territorio, o quanto meno delle strade a carattere di “Grande Viabilità”, di competenza del Dipartimento S.I.M.U., e di quelle a maggior carico di traffico come, ad esempio, Via di Selva Candida o Via di Casalotti.

Ci si augura, comunque, che nel caso particolare del cratere formatosi su Via Cairate chi di dovere possa intervenire nel più breve tempo possibile per lo meno nel “tappare” la buca, e che prima o poi possano essere programmati interventi di ripristino del manto stradale per buona parte della viabilità del quadrante.

Condividi