CASALOTTI: Ennesima occasione persa

Via di Casalotti

Lo scorso 27 Agosto è stata pubblicata sull’Albo pretorio del portale di Roma Capitale una Determinazione Dirigenziale per l’istituzione di una disciplina provvisoria di circolazione dovuta a «lavori per conto della Direzione Tecnica del Municipio».

Nella sezione dedicata alle premesse il documento prosegue dichiarando che «la Direzione Tecnica del Municipio Roma XIII Aurelio […] ha chiesto una disciplina provvisoria di circolazione per eseguire lavori di manutenzione del manto stradale in Via di Casalotti nel tratto compreso tra Via Borgo Ticino e Via Ulrico Hoepli».

Stando alla D.D., inoltre, l’intervento sarebbe dovuto essere «effettuato nel periodo compreso tra il 03.09.2018 e il 28.09.2018», ma ad oggi, a pochi giorni dall’apertura delle scuole, i lavori non sono ancora partiti.

Non è inusuale che, per diverse ragioni, le date stabilite dalle Determinazioni Dirigenziali siano più lunghe rispetto alla durata effettiva dei lavori e questo accade per non doverne chiedere di nuove in caso di maltempo o contrattempi nell’esecuzione.

Ma, nonostante il termine della D.D. non sia ancora scaduto, ci si augurava che si potesse agire in maniera celere e tempestiva, data l’imminente apertura delle scuole ed i conseguenti disagi legati al traffico in quel tratto.

Via di Casalotti
I lavori partiti stamattina, probabilmente relativi alla linea telefonica

Così non è stato e, visti i lavori previsti per l’allargamento di Via Boccea e per il potenziamento della rete Italgas al “dazietto”, si prevede un Settembre nero per la viabilità del quadrante.

Anche se senza alcuna base certa, si potrebbe ipotizzare che i lavori per il rifacimento dell’asfalto nel tratto Borgo Ticino – Ulrico Hoepli, non siano partiti a causa della sovrapposizione di altri lavori che si stanno effettuando in questi giorni, come già successo qualche mese fa su Via di Casal del Marmo quando i lavori di ripristino del manto stradale si erano interrotti per una coincidenza nello stesso periodo di lavori da perte di Areti S.p.A.

A prescindere da come sia andata, però, resta l’amarezza di non essere riusciti a sfruttare il vantaggio della chiusura delle scuole e del minor carico di traffico per procedere a dei lavori che, per quanto essenziali, porteranno disagi rilevanti a tutta la cittadinanza.

Condividi
Nato a Roma il 25 Luglio 1995. Autore di diversi articoli inerenti la mobilità ed il Trasporto Pubblico. Redattore del Pungolo da Ottobre 2014,