IL FERMACARTE: Il mio romanzo viola profumato | Einaudi

Il mio romanzo viola profumato

Il Mio Romanzo Viola Profumato è un libro mignon, almeno fino a che non lo si legge. Quando mi è arrivato sono rimasta stupita dalle dimensioni del volume e felice di averlo perché la copertina la trovo meravigliosa e una cosa bella è sempre piacevole.

L’ho messo lì, nel posto di quelli che arrivati attendono, sempre poco, di esser letti. Poi un evento singolare ha voluto che lo iniziassi e finissi dopo poche ore.

Nel cuore della notte, complice il caldo e dunque una finestra aperta, in casa è entrato un pipistrello.

Il gatto lo ha subito intercettato tentando maldestramente di catturarlo distruggendo una serie di cose che si sono infrante, facendo un chiasso pazzesco che ci ha svegliati di soprassalto convinti di avere i ladri in casa.

Raccolti i cocci e ridata la libertà al piccolo bellissimo pipistrello serviva qualcosa per ristabilire la giusta cadenza dei battiti cardiaci ed eccolo lì, in tutto il suo splendore.

Il Mio Romanzo Viola Profumato racconta la storia di due amici, amici per la pelle, amici fraterni. Di quelli che condividono tutto, sempre e comunque.

Loro sono Parker Sparrow e Jocelyn Tarbet. In comune hanno tanto e anche l’ambizione di scrivere. Nel tempo le loro vite prendono pieghe differenti ma questo non intacca il loro legame.

Jocelyn ha successo, Parker decisamente no.

Verso la mezza età, a conti fatti, Parker fa l’insegnante, ha una famiglia numerosa e chiassosa e le sue pubblicazioni sono qualcosa che non lasciano traccia. Jocelyn invece ha una casa da sogno, un divorzio alle spalle, il successo e libri pubblicati nel tempo che tutti amano.

Loro due sono una famiglia.

Ma un giorno la vita pone Parker di fronte  a se stesso, servendogli su un piatto d’argento il “crimine perfetto”. Parker può diventare Jocelyn, rubare un pezzetto del suo amico per provare ad essere ancora più sé.

Nulla è scontato nelle pagine di questo libro che con la scrittura serrata di McEwan ci conduce nell’animo umano di ciascuno di noi.

Segue L’Io, un racconto di matrice filosofica che ci dona ottimi spunti di riflessione.

Tutto in una notte… da brividi!

www.rocknread.it

Condividi