SELVA NERA: Ancora irrisolto il problema dei cedimenti del Fosso dell’Acquasona

Fosso dell'Acquasona

Sono passati ormai quasi otto mesi da quando, lo scorso Settembre, si sono susseguiti una serie di cedimenti dell’argine del Fosso dell’Acquasona, nel tratto che costeggia Via Domenico Montagnana.

Per la precisione i cedimenti sono tre (all’altezza del civico 47, 121 e 197), di diversa natura, di cui due hanno richiesto il transennamento di parte della strada, ed il conseguente restringimento di una carreggiata già stretta.

Fortunatamente nel periodo successivo non si sono più verificati eventi simili, ma ad oggi ancora nulla è stato fatto per portare la situazione alla normalità.

In particolare le transenne in prossimità del civico 121 sono di estremo pericolo per la viabilità, mancando la visuale dei veicoli che arrivano dal senso opposto ed essendo costretti ad andare contromano.

Fosso dell'Acquasona
Il cedimento all’altezza del civico 191

Comunque, al di là dell’evidente pericolosità per le auto che percorrono Via Montagnana, bisogna mettere in risalto la condizione di instabilità del Fosso che in questi mesi avrebbe dovuto richiedere un occhio di riguardo da parte delle istituzioni competenti, ma che, invece, sembra essere stata ignorata.

A dare ancor di più questa sensazione è la condizione di incuria della vegetazione ai margini del fosso e di Via Domenico Montagnana, tornata ai livelli precedenti la pulizia dello stesso Settembre 2017.

A proposito dell’instabilità degli argini, inoltre, pochi giorni fa un cittadino ci ha segnalato l’assenza dell’adeguata segnaletica verticale di divieto di transito dei veicoli di portata maggiore delle 3,5 tonnellate, nel tratto tra l’incrocio con Via Irma Bandiera e quello con Via Andrea Arditi.

A tale riguardo abbiamo inviato una mail PEC per segnalare la mancanza e richiedere il ripristino della segnaletica, mentre ci si augura che le problematiche legate al Fosso dell’Acquasona possano essere risolte nel breve periodo.

Fosso dell'Acquasona
L’accesso a Via Domenico Montagnana da Via della Storta dove, invece, la segnaletica verticale è presente e visibile, anche se il palo risulta piegato
Condividi