VIA BOCCEA: Che fine ha fatto il Piano per la messa in sicurezza delle fermate?

fermate

Sono passati quasi tre anni dall’avvio dei lavori per la messa in sicurezza delle 21 fermate del tratto periferico di Via Boccea, partiti a Luglio 2015 e che si pensava potessero concludersi entro poche settimane.

I lavori facevano riferimento alla D.D. 1499/2010 con la quale il Dipartimento Mobilità e Trasporti affidava a Roma Servizi per la Mobilità «un incarico che prevede il censimento di 1200 impianti di fermata presenti sul territorio comunale e la redazione di progetti volti alla manutenzione e messa in sicurezza di 120 di queste fermate».

Nell’Aprile 2013 è stato quindi stilato il “Piano per la manutenzione e la messa in sicurezza degli impianti di fermata della rete comunale del TPL, presenti lungo le principali arterie radiali”, tra cui, per quanto riguarda il nostro territorio, 21 fermate presenti sull’asse di Via Boccea, a partire dalla fermata Boccea/Mombaruzzo fino ad arrivare a quella di Boccea/Madonna di Loreto.

Sono state scelte le fermate che presentavano maggiori problemi, sia per quanto riguarda la posizione su bordo strada e l’assenza quindi di uno spazio adeguato per l’attesa, sia per quel che riguarda l’accessibilità alle banchine, con il proposito di «riassettare, lì dove è possibile, l’immediato intorno per rendere anche più accessibile la fermata in oggetto».

Una serie di interventi che sarebbero necessari per gran parte delle fermate del territorio, come quelle di Via della Storta di cui abbiamo parlato la settimana scorsa, ma che, purtroppo, non sono stati eseguiti per tutte le fermate previste.

Nel corso degli anni, ad intervalli di tempo più o meno brevi, sono state completate in tutto 15 fermate, mentre per altre 4 sono stati svolti i lavori ma le paline, e quindi le fermate, non sono mai state attivate (Boccea/Civico 971, direzione esterna, entrambi gli stalli di Boccea/Civico 1021 e Boccea/Selva Nera direzione interna), e le banchine abbandonate al degrado.

Tutto tace, invece, per quanto riguarda le fermate Boccea/Valle Santa, direzione interna, e Boccea/Civico 1320, direzione esterna, per le quali i lavori non sono mai partiti.

Bastava molto poco per completare il piano ed è diventato ormai quasi stucchevole ripetere sempre le stesse cose e segnalare questa situazione assurda da ormai tre anni, ma nessuno ne parla ed è inaccettabile dimenticarsene e lasciare che con il tempo passi in sordina.

Continueremo a monitorare la situazione, con l’augurio che nel prossimo futuro ci possano essere notizie e che le istituzioni competenti possano muovere passi in avanti.

fermate
Il grafico sintetico dello stato di avanzamento dei lavori
Condividi
Nato a Roma il 25 Luglio 1995. Autore di diversi articoli inerenti la mobilità ed il Trasporto Pubblico. Redattore del Pungolo da Ottobre 2014,