ILLUMINAZIONE PUBBLICA: Piano LED, quale risparmio?

Illuminazione

È passato più di un anno e mezzo da quando è partito il Piano “Roma Cambia Luce”, una serie di interventi di trasformazione degli impianti di illuminazione pubblica e la sostituzione delle vecchie lampade con l’ultramoderna lampada a led.

Il Piano, che ha riguardato in prevalenza le zone periferiche, dovrebbe concludersi entro la fine del 2018 con la sostituzione di un totale di circa 182.000 corpi illuminanti in tutto il territorio di Roma Capitale.

Un’operazione considerevole che mirava a far risparmiare sui costi dei consumi d’energia e dell’attività manutentiva, andando a modernizzare i vecchi impianti d’illuminazione.

Ed è proprio questa intenzione di risparmio e di maggiore efficienza a rendere ancora più assurda la situazione che si è creata in questi mesi nel territorio.

Per giorni, infatti, l’illuminazione presente lungo diverse strade del territorio rimane attiva h24, andando a vanificare il risparmio ottenuto con l’illuminazione a LED, mentre in altre è del tutto assente anche nelle ore notturne.

È difficile pensare ad un semplice malfunzionamento degli impianti, innanzitutto per la frequenza e la modalità con cui si presentano queste situazioni.

Inoltre, per gli stessi motivi è difficile pensare, per quanto riguarda i casi di illuminazione attiva h24, che siano in corso attività di misurazione delle potenze e dei consumi dei vari impianti, o operazioni di manutenzione per le quali potrebbe essere necessario alimentare la struttura.

Un caso emblematico è quello di un tratto di Via di Selva Candida, a partire dall’incrocio con Via Rita Rosani fino a quello con Via della Riserva Grande e Via Casorezzo, dove qualche mese fa i lampioni erano accesi di giorno e spenti di notte, per poi essere completamente inattivi fino a poco tempo fa e ad oggi essere attivati h24.

Si potrebbe fare un elenco interminabile di situazioni simili in tutta la periferia dei Municipi XIII e XIV e periodicamente se ne presentano di nuove.

Nel corso dei mesi abbiamo inviato numerose segnalazioni ad Acea Illuminazione dei diversi casi presenti nel territorio, richiedendo una spiegazione riguardo la situazione, senza però ricevere mai risposta.

 

Condividi
Nato a Roma il 26 aprile 1984. Autore di diversi articoli a carattere socio-economico. Da maggio 2011 è il Caporedattore della testata.