SELVA CANDIDA: Al via il corso interdisciplinare “Al principio, la rete” all’«Auxilium»

Auxilium

«Al principio, la rete. Vivere ed educare in una società connessa», è il tema del corso interdisciplinare che propone la Pontifica Facoltà di Scienze dell’Educazione «Auxilium».

Secondo una recente analisi ci troviamo all’inizio di una vasta migrazione dal mondo fisico a quello digitale.

La viviamo in prima persona ed è, allo stesso tempo, una scommessa su cui stanno investendo tutti i principali colossi. Le nuove tecnologie hanno rivoluzionato linguaggi e comportamenti, modificato il modo di incontrarsi, di conoscere e diffondere il sapere, ma anche di percepire noi stessi e gli altri.

Gli sviluppi positivi della Rete sono immediatamente riconoscibili: strumenti ed occasioni di connessione irripetibili sono alla portata di tutti. Negli ultimi anni, tuttavia, assistiamo a una deriva in cui ci si chiede quali siano i limiti e i rischi di un sistema dove la quantità, spesso, sostituisce la qualità delle informazioni. Fake news, allarmi sulla sicurezza informatica, incongruenze della democrazia del Web.

Il corso interdisciplinare si rivolge a tutti coloro che hanno a che fare con l’educazione di giovani e adulti, per far conoscere gli ultimi sviluppi della Rete e delle innovazioni in campo tecnologico. Ma soprattutto aiutare a comprenderne le questioni educative e le ricadute a livello sociale, e culturale, politico ed economico per la tutela in particolare dei bambini e dei giovani.

Auxilium
Un particolare della biblioteca della Facoltà

DATE, RELATORI E CONTENUTI

Il 21 ottobre si inizia con «Il continente nascosto: dati e persona nel cyberspazio interconnesso». Si tratterà l’importanza dell’identità digitale e i rischi connessi; i comportamenti umani per la protezione dei dati personali e della privacy; Internet of things e economia digitale. I relatori saranno: Alessandra Smerilli (Facoltà «Auxilium»), Isabella Corradini (Direttore scientifico di Themis), Corrado Giustozzi (European Union Agency for Network and Information Security); Claudio Panaiotti e Paolo Fiaccavento (Servizio Sistemi Informatici Segreteria Presidenza della Repubblica).

«Che cosa rischi in rete?» è il tema del 18 novembre, che svilupperà Ernesto Caffo di SOS Il Telefono Azzurro. In Rete trovano spazio contenuti e comportamenti potenzialmente dannosi per lo sviluppo dei più giovani. Privacy, web reputation, cyberbullismo, sexting, grooming, gioco d’azzardo. Ragazzi e ragazze non sembrano cogliere le implicazioni dei loro comportamenti. E genitori e insegnanti, spesso, sono inconsapevoli dei pericoli presenti nella comunicazione con i dispositivi digitali. Come promuovere le potenzialità di crescita della generazione digitale e tutelarla dagli abusi e violenze?

Nell’ultimo incontro del 2 dicembre sarà Pier Cesare Rivoltella dell’Università Cattolica di Milano a intervenire su «Quale sarà il futuro della rete?». Le previsioni dicono che Internet si trasformerà in un web semantico, quasi un cervello extra a disposizione di ciascuno, che può essere consultato ed esplorato a partire dal linguaggio naturale dell’uomo. Ma quali sono le ricadute a livello educativo e, soprattutto, quali competenze bisognerà promuovere e formare?

Il Corso Interdisciplinare è realizzato con la collaborazione di TorinoWireless nell’ambito del Progetto ETICA della RE-TE per TEssere RElazioni, indirizzato agli insegnanti di religione di ogni ordine e grado della diocesi di Porto-Santa Rufina.

www.pfse-auxilium.org

Auxilium
La presentazione del corso interdisciplinare dell’anno 2017-2018 «Al principio, la rete»
Condividi